• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > Pro Vercelli, Eusepi e Grossi si presentano: "Riusciremo a salvare la Pro"

Pro Vercelli, Eusepi e Grossi si presentano: "Riusciremo a salvare la Pro"

La squadra piemontese è pronta a chiudere per Genevier e un altro attaccante


Paolo Grossi (Getty Images)
Hervé Sacchi

30/01/2013 20:53

PRO VERCELLI PRESENTAZIONE GROSSI EUSEPI / VERCELLI - Non sarà facile. Lo sanno tutti, ma l'obiettivo salvezza è da perseguire fino all'ultimo minuto dell'ultima giornata. Per fare ciò, la Pro Vercelli ha pensato di rigenerare una squadra non propriamente all'altezza della categoria. Si è ripartiti con nuove motivazioni e, soprattutto, con nuovi innesti. Due di questi, Umberto Eusepi e Paolo Grossi, sono stati presentati quest'oggi nella sala stampa dello Stadio "Silvio Piola".
Il primo, in prestito dal Varese, ha rivelato di essere stato molto vicino alla Pro Vercelli negli scorsi mesi: "Potevo essere qui già l'anno scorso, nel mese di gennaio. Anche quest'estate il discorso si era ripresentato e, fosse stato per me, sarei venuto qui già lo scorso luglio. Ho ritardato di sei mesi ma spero di recuperare". Il centravanti di Tivoli, avversario della Pro Vercelli nella finale playoff dello scorso anno, ha parlato anche del suo ruolo e di alcune incomprensioni nate a Varese: "Io sono una prima punta. Non mi piace andare contro all'allenatore ma a Varese ho giocato spesso in una posizione non mia, nella quale non mi sentivo a mio agio". Un commento anche sul nuovo tecnico che lo andrà ad allenare: "Braghin riesce a tirare fuori il meglio, ti provoca. Sono contento di lavorare con lui, anche l'anno scorso mi aveva fatto un'ottima impressione, facendo giocare bene la sua squadra".
Uno dei desideri del tecnico piemontese, per questa sessione di mercato, era Paolo Grossi. Accontentato dal d.g. Romairone, l'esterno offensivo, giunto da Verona, ha giustificato così la sua scelta di passare alla Pro Vercelli : "A Verona c'è un'altra situazione rispetto a qui, ma mi si è presentata questa possibilità. Tutta una serie di cose mi ha spinto ad accettare questa destinazione ad iniziare dal direttore, il quale ha insistito tanto. Ho parlato anche con Abbate e so che qui c'è entusiasmo". Un commento anche sulla sua posizione in campo e sull'obiettivo: "Posso giocare sia da seconda punta che da trequartista. Il gruppo è nuovo. Dobbiamo fare gruppo in fretta; se ci riusciremo, la salvezza è possibile".
Il mercato chiude alle 19 di domani. La sensazione è che il mercato della Pro Vercelli non sia ancora chiuso. Negli ambienti locali gira il nome di Moscardelli, in forza al Chievo Verona. Sarebbe lui la prima scelta nel caso in cui Simone Tiribocchi venisse ceduto, anche se tale operazione resta difficile. Nelle ultime ore si è parlato anche di Salvatore Bruno, ma tale operazione passa in secondo piano. Intanto, nella giornata di domani dovrebbe essere ufficializzato il passaggio di Gael Genevier dalla Juve Stabia alla Pro Vercelli. Il centrocampista si è già allenato quest'oggi con la squadra piemontese.




Commenta con Facebook