• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Mercato Milan, ecco le nuove gerarchie dopo l'arrivo di Balotelli

Mercato Milan, ecco le nuove gerarchie dopo l'arrivo di Balotelli

Crolla la promessa di Galliani a Pazzini, ma come si schierera' Allegri?


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Nicola Ghignoli

30/01/2013 09:17

MILAN GERARCHIE BALOTELLI / MILANO - "Balotelli-El Shaarawy-Niang, l'attacco del futuro". Impossibile che un tifoso milanista non abbia pensato o ripetuto questo concetto per tutta la giornata di ieri, quando si è sparsa la voce che 'Super Mario' sarebbe arrivato in rossonero. Ma il vicecapocannoniere rossonero, in questa stagione, si chiama Giampaolo Pazzini. Oltre a lui, Robinho e Bojan completano il reparto. Ad Allegri il difficile compito di non scontentare nessuno e, soprattutto, di schierare la miglior formazione possibile. 'Tuttosport' parla di una promessa tradita da Galliani nei confronti del 'Pazzo', cui era stato assicurato un ruolo da super titolare in questo finale di stagione, ma analizzando le caratteristiche di Balo ci accorgiamo che sono completamente diverse da quelle dell'ex interista. L'ex City può essere schierato in qualunque zona dell'attacco, con qualunque partner: è un jolly offensivo, e Niang non potrà sostenere un girone intero da titolarissimo. Va centellinato, come si dice in gergo. Ciò non toglie che il malcontento di giocatori come Bojan e Robinho (probabilmente ai suoi ultimi 6 mesi in rossonero) potrebbe acuirsi oltremodo. E Pazzini? Essendo l'unico tra i tre che non ha deluso fino ad ora, una sua continua esclusione lo renderebbe il più scontento di tutti, e c'è la possibilità che decida di chiedere alla società (anche alla luce della promessa non mantenuta illustrata sopra) di essere messo sul mercato, dove la Juventus sembra pronta a tornare in pressing.




Commenta con Facebook