• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > LA TATTICA DEL MERCATO: Napoli, ecco Radosevic

LA TATTICA DEL MERCATO: Napoli, ecco Radosevic

Analisi dei protagonisti del calciomercato


Josip Radosevic (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

29/01/2013 15:59

 

CALCIO CALCIOMERCATO TATTICA NAPOLI DE LAURENTIIS BIGON MAZZARRI HAJDUK SPALATO RADOSEVIC / ROMA- Il Napoli sta vivendo un momento magico. In ritardo di soli 3 punti rispetto alla Juventus capolista e con una squadra completa e dotata di tante alternative che sta facendo sognare un'intera città. Dietro a tutto questo c'è il lavoro certosino di Walter Mazzarri, di Aurelio De Laurentiis e di Riccardo Bigon, che stanno facendo di tutto per rinforzare la propria 'creatura' in questo mercato di gennaio. Sono già arrivati Pablo Armero e Emanuele Calaiò ed è in fase di completamento l'operazione che porterà Josip Radosevic dall'Hajduk Spalato alla società partenopea.

BIOGRAFIA - Josip Radosevic nasce a Spalato, in Croazia, il 3 aprile del 1994. All'età di 8 anni entra nel settore giovanile della squadra della sua città, l'Hajduk. Radosevic compie tutta la trafila delle giovanili prima di esordire con i 'grandi' il 23 novembre del 2011, a soli 17 anni. Nella stagione 2011/2012 tuttavia è ancora una comparsa, con sole 7 presenze nella massima serie croata. Nell'annata successiva viene inserito in pianta stabile in prima squadra, raccogliendo fino ad ora 21 presenze tra campionato e coppa (la fase preliminare di Europa League). Radosevic diventa così un elemento imprescindibile per l'Hajduk (squadra che ha lanciato talenti come Boksic, Jarni, Bilic, Rapaic, Tudor, Asanovic e molti altri) ed attira l'interesse di Igor Stimac, nuovo commissario tecnico della Croazia e prodotto del vivaio dei biancoazzurri. Josip esordisce con i 'Vatreni' l'11 settembre 2012 nella gara di qualificazione ai mondiali 2014 contro il Belgio, diventando così il più giovane debuttante della storia della nazionale croata.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE - Josip Radosevic è sicuramente uno dei migliori prospetti che il calcio balcanico (da sempre fucina di grandi talenti) può offrire. Alto 1,80 per 74 kg, fisico compatto, destro naturale. Radosevic è un centrocampista centrale che da il meglio di se svolgendo il ruolo di mediano davanti alla difesa. Dotato di una fisicità davvero notevole e di uno spiccato senso tattico, il ragazzo di Spalato è un infaticabile recupera palloni. Molto bravo a spezzare la manovra avversaria, magari in tackle o comunque ingaggiando duelli dall'alto tasso agonistico (il giocatore è dotato di una grinta fuori dal comune). Radosevic è dotato però di buona disciplina ed in campo sa tenere bene la posizione ed è abile nel coprire gli inserimenti senza palla dei compagni più 'dotati' tecnicamente. Possiede anche un buon tiro dalla distanza, anche se in carriera finora ha segnato solo 2 gol nelle nazionali giovanili. Avendo quasi 19 anni è un giocatore con ampi margini di miglioramento.

E' UN AFFARE PER IL NAPOLI? - Si tratta sicuramente di un investimento molto oculato per il futuro, più che per l'immediato. Radosevic infatti compirà 19 anni ad aprile ed al primo anno da professionista. Tuttavia le sue caratteristiche si sposano perfettamente con il modo di intendere il calcio di Walter Mazzarri. Il tecnico toscano infatti ama schierare nel suo 3-5-2 (o 3-4-1-2) una coppia di mediani che faccia diga davanti alla difesa (solitamente Inler e Behrami, con Dzemaili e Donadel pronti a dare il proprio contributo dalla panchina) per consentire al proprio tridente di agire in tranquillità. Radosevic andrebbe dunque a rinforzare le alternative in mezzo al campo, venendo da una scuola (quella croata ed in particolare dell'Hajduk) che in Italia ha esportato tanti prodotti che si sono quasi sempre rivelati all'altezza della situazione. 

 




Commenta con Facebook