• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Mercato Milan, Montolivo: "Balotelli? Un po' egocentrico, ma Milanello fa bene..."

Mercato Milan, Montolivo: "Balotelli? Un po' egocentrico, ma Milanello fa bene..."

Il centrocampista rossonero ospite negli studi della trasmissione 'Undici'


Riccardo Montolivo (Getty Images)
Andrea Branco

28/01/2013 22:44

MILAN MONTOLIVO BILANCIO / MILANO - Riccardo Montolivo, ospite della tramissione 'Undici, ha parlato della sua avventura in rossonero: "Sono soddisfatto, anche se ancora non ho fatto niente. Ci vuole continuità per meritarsi la maglia del Milan. E' un onore portare la fascia di capitano sapendo che prima di me a portarla sono stati giocatori che hanno fatto la storia". Ecco i tratti salienti dell'intervista.

AVVIO LENTO - "Stiamo pagando un avvio di campionato difficoltoso. Segreti? Nessuno, c'è solo da lavorare, preparci bene per le partite e seguire l'allenatore. Siamo ancora lontano dall'obiettivo ma stiamo dando continutità. Siamo lì e dobbiamo crederci. Il problema principale è che non eravamo ancora squadrae avevamo difficoltà. La svolta forse è stata con il Palermo dove abbiamo recuperato la partita con un gran secondo tempo. E anche la vittoria con la Juventus ci ha dato fiducia e stima per la rimonta. Il terzo posto? Ci siamo avvicinati, ma le squadre davanti corrono. E' difficile recuperarle, faremo tutto il possibile. Dipende tanto da noi e anche un po' da gli altri".

LA CONFERMA DI ALLEGRI - "Se era in bilico? No perché Galliani ha sempre manifestato fiducia nell'allenatore, sia pubblicamente, sia nello spogliatoio".

LARGO AI GIOVANI - "El Shaarawy? Ha grandisisme qualità e fiuto del gol. Può migliorare tantissimo. Niang? Ha mezzi fisici e sfrontatezza. Nello spogliatoio è imprevedibile, allegro, divertente. Ha grandi qualità, gioca un gran calcio. Certo, deve migliorare dal punto di vista tattico".

OSTACOLO BARCELLONA - "Messi? Quando sarà il momento ci penseremo. Adesso pensiamo a Di Natale e Muriel. Ma senza dubbio siamo sfavoriti, loro sono nettamente più forti. Sarà dura.

MEXES COMPAGNO DI GIOCHI - "Mi dice che assomiglio a Gad El Maleh, un comico francese. Con lui mi diverto al pc con un gioco di calcio manageriale".

BALOTELLI ROSSONERO - "E' un ragazzo un po' egocentrico. Ma quello che ho conosciuto in Nazionale si è comportato sempre bene. Poi il resto lo conosciamo. A livello tecnico il suo talento è indiscutibile. Detto questo deciderà la società. Milanello è un ambiente con delle regole ferree, con codice etico. Il rispetto è alla base di questa società".

RICORDI VIOLA - "Firenze è una piazza difficile molto esigente. buona palestra per una buona sq. a Milano le pressioni sono maggiori ma a Firenze non è facile. Se seguo la Fiorentina? Certo. Sono felice della mia scelta, una scelta giusta. Sono contento che stia facendo un buon campionato e sia nelle posizioni alte della classifica con merito".

STIMA PRANDELLI - "Non posso che parlarne bene. E' l'allenatore che mi ha insegnato di più, l'ho avuto cinque anni alla Fiorentina e ora in Nazionale. Spero di continuare il mio rapporto con lui. Sono arrivato a Firenze che ero agli albori e lo devo a lui. Ho grande stima, rispetto e riconoscenza".

MANI JUVENTUS GENOA - "Mah, è un rigore difficile da dare. Certo, se fosse capitato a me con il Milan mi sarei arrabbiato. Per me è involontario, è molto ravvvicinato. C'era di più quello su Vucinic o quello a favore del Genoa".

PRONOSTICI 2013 - Scudetto? Lo vince la Juventus. Dove arriva il Milan? Ho hrande fiducia, spero in alto".

 




Commenta con Facebook