• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Icardi, poker da campione. Goicoechea rischia il posto

PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Icardi, poker da campione. Goicoechea rischia il posto

Top e Flop della 22esima giornata di Serie A, secondo i voti dei nostri inviati


Mauro Icardi (Getty Images)
Hervé Sacchi

28/01/2013 13:36

PAGELLONE SERIE A ICARDI MEGGIORINI GOICOECHEA TOP FLOP PAGELLE / ROMA - La doppietta alla Juventus è già storia, ma tutto parte da lì. Mauro Icardi è nell'olimpo del calcio italiano. Il poker segnato ieri al Pescara lo fa indiscutibilmente entrare nell'élite dei cannonieri che hanno militato nel campionato italiano. Da Pruzzo a Milito, passando per i vari Baggio, van Basten, Vieri e Gilardino, anche il centravanti argentino può ora fregiarsi di questo onore che rimarrà negli annuali del calcio. La giornata da ricordare viene condivisa anche da Riccardo Meggiorini, autore di una doppietta nel posticipo tra Inter e Torino. Senza gol, ma con tante invenzioni, è stata la partita di Alessandro Diamanti che, per colpa di un paio di centimentri, ha mandato sul palo il possibile gol più bello della giornata.
Nella stessa gara tra Bologna e Roma, c'è da segnalare la più che discutibile prestazione di Goicoechea. Il portiere giallorosso ha responsabilità, più o meno grosse, su ogni gol degli emiliani. Da incubo sono stati anche i novanta minuti di Terlizzi e Guarin.

TOP

5. Sorrentino (Palermo) - Dimostra subito quanto vale, anche se l'ex Chievo non è certo da scoprire. Prestazione ricca di interventi superbi, capaci di salvare il risultato a più riprese. Ragnatela. VOTO 7,5

4. Cerci (Torino) - Non sta mai fermo. E questo è ciò che di buono ci si aspetta da lui. Il grande dinamismo è associato a tanta qualità, per tutto l'arco della gara. L'assist per il secondo gol di Meggiorini è la ciliegina sulla torta. Altisonante. VOTO 7,5

3. Diamanti (Bologna) - Una prestazione così vivace mancava da tanto. Forse dallo scorso campionato quando, a suon di prestazioni di tale genere, fu capace di ritagliarsi un posto tra i convocati all'Europeo. Per pochi centimetri non risolve la partita a favore dei suoi, in ben due occasioni negli ultimi dieci minuti di partita. Minaccioso. VOTO 7,5

2. Meggiorini (Torino) - Come far ricordare di sé a chi ha cresciuto e coltivato il suo talento. Il buon Riccardo, prodotto del settore giovanile interista, dimostra che, comunque, di strada ne ha fatta. A ventisette anni, dopo tanta gavetta, Ventura gli ha dato la chance per dimostrare il suo valore. L'attaccante veneto ringrazia con due gol, belli e pesanti. Incandescente. VOTO 8

1. Icardi (Sampdoria) - Vero che il Pescara non è il Barcellona, ma il poker del ventenne attaccante della Samp è, egualmente, tanta roba. Non dà pace ai diretti avversari, i quali lo vedono ma non riescono a prenderlo. Nella seconda metà di stagione, è candidato ad occupare un posto rilevante in classifica marcatori. Stravolgente. VOTO 8

FLOP

5. Jovetic (Fiorentina) - Non è il giocatore che a Firenze, e ovunque in Italia, eravamo abituati a vedere inventare e stupire. Il fantasista viola è ben lontano dalla forma migliore. Estraneo al gioco e mai incisivo, JoJo è l'ombra di sé stesso. Oscurato. VOTO 4,5

4. Floro Flores (Genoa) - Non è entrato nei meccanismi. Il che ci sta per un nuovo acquisto, ma almeno ci si aspetterebbe un po' più di volontà. L'uscita dal campo, a cambi ultimati, costringe i compagni a venti minuti extra di sacrificio. Avulso. VOTO 4,5

3. Guarin (Inter) - Spesso nella parte alta della nostra rubrica, il centrocampista interista inizia a risentire dei tanti incontri. Contro il Torino, perde il pallone poi recapitato in rete da Meggiorini. Da quel momento, esce mentalmente dal campo. Eclissato. VOTO 4,5

2. Terlizzi (Pescara) - Non parlategli di Icardi per un po'. Il difensore passa una domenica infernale, grazie alla magica prestazione dell'attaccante doriano. Soffre la velocità e gli spunti del diretto avversario, senza prevenire ne curare. Suo l'atterramento ai danni di Gastaldello, che vale il rigore ai blucerchiati. Impalato. VOTO 4

1. Goicoechea (Roma) - La tanta stima che Zeman ha riposto nei suoi confronti rischia di esaurirsi. Sull'estremo difensore giallorosso pesa, più o meno gravosamente, ogni gol realizzato dal Bologna (il terzo in maniera particolare). Le sue colpe, condivise dal reparto difensivo, costano un allontanamento dalla zona Europa. Inappellabile. VOTO 4




Commenta con Facebook