Breaking News
© Getty Images

Italia, Tavecchio: "Caso Conte nasce da strumentalizzazioni. Servi riforma dei campionati"

Il presidente della Figc parla anche del possibile sorteggio arbitrale

ITALIA TAVECCHIO CONTE CAMPIONATI / ROMA - Tutta una strumentalizzazione: così Carlo Tavecchio parla del 'caso Conte' a 'Tutti Convocati' trasmissione di 'Radio 24'. Il presidente della Figc spiega: "L'incontro con Conte era già stabilito, il caso nasce da una strumentalizazione dei media. Conte mi ha guardato negli occhi e mi ha confidato che non ha nessuna richiesta da alcun club e rispetterà contratto. L'inchiesta di Cremona? Ho letto la Costituzione: un soggetto può essere sanzionato solo dopo l'ultimo grado di giudizio". 

Capitolo Conte a parte, Tavecchio parla anche della possibile riforma dei campionato e del Parma: "E' necessario riformare i campionati, con una Serie A a 20 squadra diventa difficile programmare e anticipare le date. La riduzione dei campionati non è di competenze esclusiva della Figc: serve il 75% dei consensi. Parma? Siamo carenti di garanzie per l'accesso ai campionato. Mancano norme chiare e questo non è possibile". 

Infine, Tavecchio replica alle parole di Nicchi: "Non capisco, non mi sono mai espresso sul sistema di designazione dei soerteggi. Ho solo detto che l'Aia è un punto cardine del sistema sportivo italiano e eventuali proposte saranno valutati nelle sedi opportune. Non ho fatto nessuna apertura sul sorteggio integrale perché non sono decisioni che mi competono. L'Aia nella mia presidenza ha ricevuto cose che non aveva ottenuto in 50 anni"

 

 

B.D.S.

 

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.