Breaking News
© Getty Images

Roma, scoppia il caso Ibarbo. Il medico del Cagliari: "Era infortunato"

Il colombiano è sceso in campo con i giallorossi nonostante fosse stato giudicato indisponibile dal club sardo

ROMA CASO IBARBO INFORTUNIO CAGLIARI/ ROMA - I tifosi del Cagliari, nel vedere Ibarbo scendere in campo con la maglia della Roma nel match di Coppa Italia con la Fiorentina, sono rimasti sorpresi, visto che il giocatore, nell'ultimo mese, era stato dichiarato "ufficialmente infortunato" dal club sardo. Sulle condizioni fisiche del giocatore è scoppiato un vero e proprio caso tra i sostenitori rossoblu, commentato così dal medico sociale del Cagliari Marco Scorcu: "Per noi il ragazzo era infortunato, non riusciva nemmeno a fare un allenamento differenziato - ha dichiarato ai microfoni di 'Radiolina' - di questo abbiamo informato i colleghi della Roma. Secondo il nostro programma di recupero, Ibarbo avrebbe dovuto fare una visita di controllo domani per poi essere riaggregato al resto della squadra. Dopo l'infortunio dello scorso dicembre, la prognosi era di 3/4 settimane e visto che era fermo, abbiamo curato anche un problema al tendine rotuleo in Spagna e fatto altre tre visite a Barcellona. Come è possibile che per il Cagliari non potesse giocare e per la Roma invece sì? Bisogna vedere l'opinione del medico della squadra, dell'allenatore e del giocatore, il ritorno in campo non è immediato".

S.F.

Notizie   Napoli   Cagliari
Serie A, Napoli-Cagliari 3-1: Mertens più Insigne, show azzurro
Serie A, Napoli-Cagliari 3-1: Mertens più Insigne, show azzurro
Partita mai in discussione, la squadra di Sarri domina dal primo minuto
Notizie   Napoli   Cagliari
Napoli-Cagliari, Sarri e l'orgoglio per Juve-Real
Napoli-Cagliari, Sarri e l'orgoglio per Juve-Real
Il tecnico azzurro risponde alle domande dei giornalisti alla vigilia del match del San Paolo
Serie A   Inter   Cagliari
Cagliari-Inter, Pioli: "Alziamo il livello per avere mentalità vincente. Futuro? Ho supporto società"
Cagliari-Inter, Pioli: "Alziamo il livello per avere mentalità vincente. Futuro? Ho supporto società"
Il tecnico nerazzurro ha spiegato anche il mancato ingresso di Gabigol