Breaking News
© Getty Images

Inter-Sampdoria, Mancini: "Possiamo sostenere quattro punte. Stiamo lavorando sul mediano"

L'allenatore ha parlato al termine del match vinto in Coppa Italia

INTER SAMPDORIA MANCINI / MILANO - E' un Roberto Mancini soddisfatto quello che si è presentato davanti ai microfoni di 'Rai Sport' al termine di Inter-Sampdoria, con la qualificazione ai quarti di Coppa Italia dei nerazzurri: "Possiamo sicuramente migliorare, dobbiamo essere compatti e determinati come oggi. Possiamo sostenere quattro giocatori offensivi: serve però crescere in fase difensiva, così sarà tutto più facile - ha spiegato il tecnico interista - Dobbiamo migliorare anche nel palleggio, anche perché l'uomo in più oggi ci ha ovviamente agevolato. Piano piano ci riusciremo".

MERCATO - "Una nuova punta? Di attaccanti ne abbiamo, Podolski può giocare anche da centravanti, così come anche Palacio. Senza dimenticare che abbiamo anche Icardi. Un mediano? Piano piano, ci stiamo lavorando. E' importante che quelli che abbiamo qua migliorino. Osvaldo? Oggi mi sembra di averlo visto alla Pinetina...".

GIOVANI - "Kovavic diventerà un grande campione però, come tutti i giovani e anche questa Inter, alterna ottime gare ad altre meno buone. Può ancora migliorare e molto. Bonazzoli e Puscas? Credo molto nei giovani, se loro continuano a lavorare avranno altre possibilità".

Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, Conte conferma: "Resto al Chelsea"
Calciomercato Inter, Conte conferma: "Resto al Chelsea"
L'ex Ct chiude definitivamente la porta ai nerazzurri
Mercato   Inter   Inghilterra
Calciomercato Inter, Conte chiude: "In Premier con la mia famiglia"
Calciomercato Inter, Conte chiude: "In Premier con la mia famiglia"
L'ex Juventus rimanda al mittente la proposta di Suning, guardando con speranza al progetto Chelsea
Mercato   Inter   Milan
Calciomercato: Inter, sprint Di Maria. Milan-Arnautovic, la Juve...
Calciomercato: Inter, sprint Di Maria. Milan-Arnautovic, la Juve...
Le big italiane si muovono: la Juventus pensa ai giovani con Schick e Meret