Breaking News
© Getty Images

Pallone d'Oro, Ronaldo-Messi-Neuer: "Che bello se giocassimo nello stesso club!"

Come di consueto hanno parlato i tre candidati a due ore dalla cerimonia

PALLONE ORO CONFERENZA RONALDO MESSI NEUER / ZURIGO (Svizzera) - Cristiano Ronaldo, Lionel Messi, Manuel Neuer: uno di loro tre stasera tornerà a casa col Pallone d'Oro 2014 sotto braccio. Come di consueto è stata allestita una conferenza stampa a due ore dall'inizio della cerimonia: protagonisti proprio i tre fuoriclasse, che risponderanno alle domande dei giornalisti. Calciomercato.it ha seguito in diretta l'evento.

SUL MONDIALE:

Ronaldo: "Il Mondiale è stato davvero ben organizzato, senza grossi problemi. Ha vinto la Germania ed era la squadra migliore. Molto bene anche l'Argentina. Male per il Portogallo, ma è stato un buon Mondiale. Non vince sempre la squadra migliore al Mondiale ma la Germania in Brasile è stata la squadra più consistente e volenterosa. Noi abbiamo commesso errori e speriamo che ci siano di lezione per le prossime volte".

Messi: "E' stato un buon torneo, senza grossi problemi, in cui tutto è filato liscio".

Neuer: "Il calcio è migliorato, squadre più piccole stanno diventando migliori. E' stato davvero divertente giocare il Mondiale e vincerlo è meraviglioso".

SULLA TECNOLOGIA NEL CALCIO:

Ronaldo: "Tutto ciò che aiuta il gioco a diventare più bello e con meno interruzioni è buono. Ci sono diversi fattori decisivi oltre al gol-non gol".

SULLE DIFFERENZE TRA CLUB E NAZIONALE:

Neuer: "E' diverso tra Nazionale e club. Hai i top player da varie nazioni nel club mentre in Nazionale hai i migliori del tuo Paese. In Europa ci sono molti grandi giocatori. Poi ogni allenatore ha la sua filosofia".

Messi: "Sono d'accordo. Il calendario è molto stretto e devi andare in Nazionale durante la stagione, con poco tempo e compagni di squadra diversi".

Ronaldo: "Ci sono differenze sostanziali. Nel club giochiamo con gli stessi giocatori ogni giorno e gli automatismi sono ad alti livelli, mentre in Nazionale è più difficile perché ci vediamo meno. Gli allenatori possono avere filosofie diverse ed è difficile rivedersi ogni uno o due mesi. C'è ovviamente qualità di massimo livello in entrambe le squadre, ma non sono allo stesso livello".

UNA SQUADRA DEL PASSATO IN CUI AVRESTI VOLUTO GIOCARE:

Neuer: "Difficile. Ci sono state tante grandi squadre".

Messi: "Al momento direi nessuno".

Ronaldo: "A me piace giocare in club di successo. Ci sono gli idoli del passato e sarebbe meraviglioso poterci giocare, ma indicarne uno soltanto sarebbe sbagliato. Vedere tutti e tre noi nella stessa squadra sarebbe una bella cosa!".

OBIETTIVI STAGIONALI:

Neuer: "Sarebbe bello andare a vincere la finale di Champions League a Berlino quest'anno, oltreché qualificarci con la Germania per Euro 2016".

Messi: "Vorremmo vincere tutti i tornei in cui giochiamo, anche se è difficile, come ogni anno. Poi sarà molto importante la Coppa America per l'Argentina: ci manca da troppo tempo".

ALLENATORE PIU' INFLUENTE IN CARRIERA:

Ronaldo: "Sarebbe ingiusto menzionarne solo uno. Tutti sono stati molto importanti. Devo a tutti loro un debito di gratitudine per essere diventato quello che sono oggi".

MARTIN ODEGAARD:

Ronaldo: "Chi? (Il giornalista ripete la domanda). Non avevo sentito... E' un giovane, ha ancora 16 anni e deve crescere. Ha un buon futuro davanti e dobbiamo dargli tempo per imparare e prendere le decisioni migliori. In lui però vedo un enorme potenziale".

SEMPRE IN TOP 3:

Messi: "Sono tra i migliori tre da otto anni consecutivi: vogliamo vincere tutti e tre e tutti e tre lo meriteremmo per quanto fatto nel 2014. Già essere nominato mi rende felice e orgoglioso.

CRISTIANO RONALDO:

Messi: "Cristiano ha fatto cose pazzesche la scorsa stagione. E' stato straordinario".

Neuer: "Posso solo confermare. Ha giocato in maniera spettacolare e fa tanti assist oltre che gol a valanga. Sappiamo tutti che è un fuoriclasse mondiale".

DIVENTARE IL MIGLIOR GIOCATORE DI TUTTI I TEMPI?

Ronaldo: "Sarò definitivamente tra i migliori, ma sarà difficile essere in cima. E' stata una sfortuna non poter giocare con fenomeni del passato come Cruijffvan Basten e Platini. Non è questione di essere come o migliore di altri: ci sono nuove sfide ogni giorno e voglio migliorare. Serve un buon team, senza il quale non si può neanche arrivare qui. Sarei molto felice di vincere oggi".

Estero  
Calciomercato Zenit, Mancini sempre più vicino: ultime CM.IT
Calciomercato Zenit, Mancini sempre più vicino: ultime CM.IT
L'allenatore ex Inter in pole per sostituire Mircea Lucescu
Estero   Spagna  
Liga, festa Real: ritorna sul tetto di Spagna!
Liga, festa Real: ritorna sul tetto di Spagna!
Il 2-0 di malaga vale il 33esimo titoli in campionato
Estero   Juventus  
Ranking Uefa per club, la Juventus vola al secondo posto
Ranking Uefa per club, la Juventus vola al secondo posto
In attesa dei match di Europa League, ecco l'aggiornamento della classifica