Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Milan, caos Cerci: Atletico infuriato con l'Inter. E spunta una promessa

La trattativa rimane in fase di stallo, con il giocatore che spinge per i nerazzurri

CALCIOMERCATO MILAN CERCI ATLETICO MADRID INTER / MILANO - Una telenovela che sembra destinata a tener incollati agli schermi tanti tifosi ed appassionati. Cerci via dall'Atletico Madrid, ormai è molto probabile. Destinazione? Milano, ma quale sponda? Il giocatore ha scelto, vuole l'Inter e spinge per il nerazzurro, ma il Milan ha messo sul piatto argomenti migliori convincendo i 'Colchoneros': scambio di prestiti per 18 mesi con Fernando Torres, i due club si liberano di un esubero e tutti felici. Tranne Cerci, appunto, che blocca l'intesa e fa infuriare la dirigenza madrilena che gli ha dato un aut aut: o va al Milan o resta in panchina.

E la società spagnola, intanto, non avrebbe gradito (chiaro eufemismo) il comportamento del tecnico interista Roberto Mancini, che si sarebbe mosso direttamente con il giocatore senza passare per i canali ufficiali del club, tanto che secondo quanto riporta 'La Gazzetta dello Sport' sarebbe pronta a denuciare alla Fifa l'Inter. 

Il Milan invece con l'Atletico è d'accordo, ma non è riuscito a strappare l'opzione per il riscatto. L'ex Torino, dunque, resterebbe in prestito fino al 2016, con una corsia preferenziale per i rossoneri che in caso di pari offerta con un altro club avrebbero la precedenza.
 

Mercato   Inter   Fiorentina
Calciomercato Inter, non solo Di Maria: sprint Bernardeschi
Calciomercato Inter, non solo Di Maria: sprint Bernardeschi
La maglia 10 è pronta per l'argentino, ma Spalletti vuole anche l'esterno della Fiorentina
Mercato   Juventus   Inter
Calciomercato Juventus, da Paredes a Di Maria: Paratici in azione
Calciomercato Juventus, da Paredes a Di Maria: Paratici in azione
Il ds dei bianconeri ha incontrato l'agente Pablo Sabbag
Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, Conte conferma: "Resto al Chelsea"
Calciomercato Inter, Conte conferma: "Resto al Chelsea"
L'ex Ct chiude definitivamente la porta ai nerazzurri