Breaking News
© Getty Images

Milan, El Shaarawy: "Inevitabile pensare al gol"

L'attaccante rossonero ha fatto un bilancio della prima parte di stagione

MILAN EL SHAARAWY INTERVISTA / MILANO - Intervistato dal mensile 'Forza Milan', l'attaccante Stephan El Shaarawy ha fatto il punto sulla sua prima parte di stagione, oltre a parlare della passione per i colori rossoneri.

MILANISTA DA SEMPRE - "Io sono milanista da sempre. L'esordio a 'San Siro' è stata un'emizione pazzesca. Vestire questa maglia è il sogno della mia vita. La cosa che mi ha colpito di più è l'organizzazione generale della società e la disponibilità da parte di tutti i dipendenti. Ricordo bene le parole di Gattuso non appena ho messo piede a Milanello: 'Tu devi solo giocare a calcio, per il resto qui non ti mancherà mai niente'. Aveva perfettamente ragione: sotto questo aspetto il club è eccezionale".

IL DIGIUNO DI GOL - "Alla fine uno ci pensa, è inevitabile. Quanto entri in quel giro segnare si complica e rischi di essere condizionato. Quando riesci a sbloccarti acquisti fiducia e scendi in campo tranquillo. Il gol per un attaccante è fondamentale. Nel tempo si sono formati riti e scaramanzie quasi inconsce: quando ho realizzato 16 gol facevo delle cose che ripetevo prima di ogni gara, mi davano sicurezza. Se hai la mente libera da qualsiasi pensiero sicuramente riesci a rendere il doppio, perché la testa comanda sul resto del corpo"

KAKA' - "Da bambino ricordo di aver avuto la sua figurina. Kakà è sempre stato il mio idolo".

M.Z.

Serie A  
Serie A, le probabili formazioni della 38esima giornata
Serie A, le probabili formazioni della 38esima giornata
Ecco i possibili schieramenti secondo gli inviati di Calciomercato.it
Serie A   Juventus  
Bologna-Juventus, Allegri: "Domani gioca Audero. Voglio restare"
Bologna-Juventus, Allegri: "Domani gioca Audero. Voglio restare"
Le parole del tecnico alla vigilia della sfida con gli emiliani
Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"