Breaking News
© Getty Images

Lazio-Atalanta, Mauri: "Mi piace questo ruolo. Felipe Anderson deve capire..."

Il capitano biancoceleste ha parlato dopo la vittoria decisa da una sua doppietta

CALCIO SERIE A LAZIO ATALANTA MAURI / ROMA - Stefano Mauri è molto soddisfatto dopo la doppietta siglata nel 3-0 della Lazio sull'Atalanta che porta la squadra biancoceleste di Stefano Pioli momentaneamente al terzo posto. Queste le parole del capitano laziale: "Sto bene fisicamente e gioco in un ruolo che mi piace, senza dare punti di riferimento e stando spesso sottoporta. Dobbiamo continuare così. Il terzo posto? Noi guardiamo alla nostra squadra e non giocavamo bene da tre partite, ora ne abbiamo vinte due e ci godiamo questo momento. Speriamo di finire l'anno bene in casa dell'Inter. Sappiamo che dobbiamo migliorare in tante cose, ma in questo momento era importante il risultato e cercheremo di vincere anche domenica".

Queste le dichiarazioni di Mauri in zona mista, raccolte dagli inviati di Calciomercato.it: "Abbiamo faticato nella prima frazione, meglio nella ripresa. Volevamo riscattare le partite negative. Non ci sono partite semplici e dobbiamo mettere in campo sempre la cattiveria delle ultime due gare. Felipe Anderson? Ha grandi qualità e tecnica importante, però deve capire che in Italia occorre essere meno belli e più concreti".

KLOSE - "È un professionista, si allena al meglio e aiuta o giovani in squadra, è un valore aggiunto. Ora cerchiamo di andare a Milano per vincere".

DERBY - "Questa squadra deve pensare gara per gara. Contro la Roma sarà una gara importante ma ci penseremo più avanti".

 

Serie A   Milan   Atalanta
Atalanta-Milan, Montella: "Sono felice qui. La Roma? Solo voci"
Atalanta-Milan, Montella: "Sono felice qui. La Roma? Solo voci"
Il tecnico rossonero alla vigilia del match con i bergamaschi
Serie A   Juventus   Atalanta
Atalanta-Juventus, l'arbitro Guida: "Ho sbagliato, era rigore"
Atalanta-Juventus, l'arbitro Guida: "Ho sbagliato, era rigore"
Il direttore di gara avrebbe ammesso l'errore in un confronto con i dirigenti bianconeri negli spogliatoi
Serie A   Atalanta   Juventus
Atalanta-Juventus, Allegri: "Scudetto vicino se vincevamo. Rigore ininfluente, loro simili al Monaco"