Breaking News
© Getty Images

Parma, primo 'no' a Taci. Ma ora rischia la penalizzazione

I professionisti incaricati dal presidente Ghirardi reputano troppo bassa l'offerta del petroliere albanese

PARMA CESSIONE TACI PENALIZZAZIONE / PARMA - Un periodo nero, come la fumata dopo la prima offerta presentata da Rezart Taci per acquistare il Parma da Tommaso Ghirardi: disponibilità a rilevare gli ingenti debiti del club più un milione di euro. Troppo poco. L'attuale proprietario della società emiliana chiede di più e respinge la proposta del petroliere che incontrerà di nuovo, probabilmente entro la fine di questa settimana.

Intanto i consulenti del patron fanno sapere che serve al più presto un aumento di capitale da 15-20 milioni di euro ed il rischio penalizzazione, riporta 'La Gazzetta dello Sport', incombe. In caso di eventuali inandempienze in questo trimestre, la sanzione sarebbe inflitta già per questo campionato: un -1 in classifica che preoccupa e sembra dietro l'angolo. Per gli scenari futuri pesano poi anche gli elevati ammortamenti dovuti alle numerose operazioni di mercato ed il rischio istanza di fallimento da parte di uno dei diversi creditori resta.

L.P.

Milan, Galliani: "Indagine su Paletta è bizzarra. Noi unici a dare soldi al Parma"
Milan, Galliani: "Indagine su Paletta è bizzarra. Noi unici a dare soldi al Parma"
L'Ad rossonero: "Il giocatore avrebbe potuto rescindere il contratto e noi prenderlo da svincolato"
Mercato   Juventus   Parma
Calciomercato Juventus, doppio colpo in casa Parma
Calciomercato Juventus, doppio colpo in casa Parma
Il club bianconero accelera su José Mauri e Cerri
Mercato   Milan   Parma
Calciomercato Milan, Donadoni se Ancelotti dice no
Calciomercato Milan, Donadoni se Ancelotti dice no
Berlusconi attende la risposta dell'ex Real Madrid ma intanto pensa alle alternative