Breaking News
© Getty Images

Italia, Conte in cerca di fantasia: i probabili convocati per la Croazia

Il commissario tecnico pensa a Candreva e Insigne come interni di centrocampo

ITALIA CONTE CONVOCAZIONEI CROAZIA / ROMA - Antonio Conte va alla ricerca di fantasia: a poco meno di una settimana dalla convocazioni per Italia-Croazia, delicata sfida in programma il 16 novembre a Milano, il commissario tecnico studia novità per dare maggior qualità al suo 3-5-2. Le idee al vaglio dell'ex allenatore della Juventus sono di inserire nei tre di centrocampo un calciatore di qualità: i nomi su cui sta riflettendo Conte sono Antonio Candreva e Lorenzo Insigne, con quest'ultimo che dovrebbe tornare tra i convocati dopo aver saltato le ultime partite. 

Problemi invece in difesa, dove non ci sarà lo squalificato Bonucci: Ogbonna è in precarie condizioni, allora è possibile rivedere nuovamente Rugani tra i convocati. A centrocampo possibile il ritorno di Cerci e le novità Soriano e Bertolacci, mentre in attacco troverà spazio ancora Pellè, con uno tra Okaka e Gabbiadini potrebbe ricevere la chiamata del ct. In vista poi dell'amichevole del 18 novembre contro l'Albania è previsto un ampio turnover con una seconda tranche di convocazioni con Marchetti, De Silvestri ed El Shaarawy che potrebbero trovare spazio. 

Ecco i possibili convocati per Italia-Croazia: 

Portieri: Buffon, Sirigu, Perin.

Difensori: Ranocchia, Ogbonna, Chiellini, Rugani, Darmian.

Centrocampisti: Abate, Bonaventura, Candreva, Cerci, Insigne, Florenzi, De Rossi, Pirlo, Verratti, Marchisio, Soriano, Bertolacci, Pasqual, De Sciglio.

Attaccanti: Pellè, Giovinco, Immobile, Zaza, Gabbiadini (o Okaka), Destro. 

B.D.S.

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.