Breaking News
© Getty Images

Italia, Tassotti: "Spagna a fine ciclo, punteremo sulla difesa"

L'ex difensore della Nazionale: "Iniesta è il migliore tra gli spagnoli"

ITALIA SPAGNA IRLANDA TASSOTTI / PARIGI (Francia) - Mauro Tassotti commenta il cammino dell'Italia a Euro 2016. L'ex difensore della Nazionale e vice allenatore del Milan si è espresso così: "Come battere la Spagna? Sono cresciuti molto rispetto a quella del ’94 che abbiamo battuto - le sue parole a 'Sport Mediaset' - Sono difficili da battere anche se questa Nazionale è un po’ alla fine del ciclo. Mi sembra una squadra meno brillante di quella che ha vinto due europei e un Mondiale. Meglio incontrare la Croazia? Siamo dalla parte sbagliata del tabellone, anche perché Spagna e Inghilterra, che dai pronostici dovevano arrivare prime, sono arrivate seconde. Ci appoggiamo molto sulla nostra difesa che è molto solida e su Buffon. Speriamo che riescano a mantenere la rete inviolata ancora per qualche partita. Chi temere di più della Spagna? Iniesta è il loro miglior giocatore, se gira lui ne giova tutta la squadra".

IRLANDA - "E’ comunque una partita importante perché vincere è sempre importante anche per arrivare con la mente serena alla sfida con la Spagna - continua Tassotti - Se sarà l’ultima partita di Ibra con la Svezia? Non lo so, spero per lui di no. Ibrahimovic ha delle responsabilità enormi iItn nazionale perché è il giocatore più importante. Li ha portati all’Europeo facendo cose straordinarie, poi qui ha beccato un girone difficile e i valori della Svezia non sono così alti”.

 

M.D.A.

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.