Breaking News
© Getty Images

Sassuolo-Inter, Ausilio: "Ibrahimovic? No, andiamo avanti con Icardi"

Il ds dei nerazzurri ha parlato anche del futuro di Mancini

SASSUOLO INTER AUSILIO PREGARA / SASSUOLO - A pochi istanti dal calcio di inizio di Sassuolo-Inter, il ds dei nerazzurri Piero Ausilio ha parlato delle strategie future di calciomercato: "Ibrahimovic? Non conosco le offerte che ha e non è un problema nostro: le motivazioni non sono quelle tecniche ma solo esclusivamente economiche. Noi abbiamo il nostro centravanti (Icardi, ndr) e vogliamo andare avanti con lui".

PAROLE MANCINI - "Con il mister parlo tutti i giorni e ha detto cose che ci diciamo anche tra noi. Sono interpretazioni più mediatiche, insieme stiamo discutendo dei programmi e ci sono difficoltà legate ai paletti che ci ha dato la UEFA. Abbiamo già una buona squadra, vogliamo ripartire da questo gruppo che quest'anno è stato cambiato quasi al 50%. Abbiamo delle idee, ma non ci saranno chissà quali ricambi".

OBIETTIVI FUTURI - "Stiamo impostando i programmi con il mister, non dimentichiamo che questa è una squadra giovane e i ragazzi miglioreranno con l'esperienza di questa stagione. Handanovic come tutti vorrebbe giocare la Champions, però poi c'è una realtà con cui bisogna confrontarsi. Io, ad esempio, vorrei vincere sempre lo scudetto. Il prossimo anno vogliamo essere da subito combattivi, con una squadra che deve essere per forza di cose migliore di quest'anno, sia per la crescita dei giocatori che per qualcosa di nuovo che sicuramente arriverà".

D.G.

Mercato   Roma   Sassuolo
Calciomercato Roma, con Di Francesco altri due arrivi dal Sassuolo
Pellegrini e Defrel potrebbero approdare nella Capitale per poco meno di 25 milioni complessivi
Mercato   Inter   Sassuolo
Calciomercato Inter, missione per Bernardo Silva e accordo con Berardi
Ausilio sugli spalti del Louis II per Monaco-Juve. Ma prima ha visto il Sassuolo
Mercato   Atalanta   Sassuolo
Calciomercato Juventus, è duello per Berardi: intanto Spinazzola torna a casa
I bianconeri continuano a muoversi per accaparrarsi giovani di talento. Marotta guarda al prossimo futuro