Breaking News
© Getty Images

Atalanta, Marino spiega l'addio: "Si era chiuso un ciclo. Ora mi fermo sei mesi"

L'ex direttore generale dei nerazzurri in conferenza stampa dopo l'annuncio della risoluzione

ATALANTA MARINO CONFERENZA STAMPA / BERGAMO - Dopo l'annuncio della risoluzione consensuale del contratto, Pierpaolo Marino spiega in conferenza stampa i motivi del suo addio all'Atalanta: "Ho voluto io la risoluzione perché dopo lo scorso campionato ho capito che si era chiuso un ciclo e mi sono fatto da parte. Non c'è nessun'altra squadra: per i prossimi sei mesi starò fermo, anche se qualche messaggio l'ho già ricevuta. Anche nei quattro anni a Bergamo ci sono state delle tentazioni ma ho sempre voluto restare".

Marino poi saluta tutti: "Ringrazio la famiglia Percassi, tutti i collaboratori dell'Atalanta, Bergamo, i bergamaschi e soprattutto i tifosi e la Curva Nord che mi è stata sempre vicina. Sono triste per l'addio ma anche soddisfatto per quanto fatto in questi quattro anni". 

B.D.S.

Serie A   Juventus  
Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
Il tecnico bianconero: "Era importante chiudere con una vittoria"
Serie A  
Serie A, lampo Kean: Juve cannibale. Atalanta: sorpasso europeo
Serie A, lampo Kean: Juve cannibale. Atalanta: sorpasso europeo
Il Bologna passa in vantaggio, ma viene scavalcato dai bianconeri: 1-2. I bergamaschi vincono 1-0 grazie a Gomez: quarto posto provvisorio
Serie A  
Serie A, le probabili formazioni della 38esima giornata
Serie A, le probabili formazioni della 38esima giornata
Ecco i possibili schieramenti secondo gli inviati di Calciomercato.it