Breaking News
© Getty Images

Roma, Pallotta: "Gli errori arbitrali vanno accettati, siamo più forti della Juventus"

Il numero uno giallorosso: "La moviola in campo sarebbe un passo avanti verso la modernità"

ROMA JUVENTUS TOTTI PALLOTTA ROCCHI / LONDRA (Inghilterra) - James Pallotta ha preferito da subito sotterrare l'ascia di guerra dopo il concitato Juventus-Roma di domenica. A differenza di tanti giocatori della sua squadra il presidente giallorosso preferisce guardare avanti, convinto che la sua squadra sia la più forte di questa Serie A. "Due estati fa sul calciomercato abbiamo fatto un lavoro straordinario, portando a casa tanti talenti. Quello è stato il primo step, poi è arrivata la qualificazione in Champions League. - le parole del numero uno giallorosso a 'La Gazzetta dello Sport' - La Juventus è una squadra forte, tra le più forti sotto il profilo tecnico, ma abbiamo giocato al loro stesso livello, se non forse meglio, con tanti giocatori fuori per infortunio come Strootman, De Rossi o Astori. A Torino per fortuna non c'è stata la guerra mondiale, ma solo una partita con degli errori arbitrali. La sconfitta non ci rende mai felici ma va accettata. Da società, staff e tifosi. Peccato per quanto successo dalla parti della nostra panchina: penso agli insulti a Ljajic e Strootman o agli schiaffi ai ragazzi dello staff. Questo non va bene, non è sport. Alla fine, però, può succedere in tanti altri stadi: in Europa, in Italia, a volte anche negli Stati Uniti. È facile trovare 5-6 mele marce quando ci sono 50 o 60 mila persone che assistono ad una partita. Ma lo spettacolo di tifo dentro lo stadio è stato bello, sia per quanto offerto dai nostri tifosi che dai loro".

TOTTI - "Nella Roma chiunque può dire come la pensa. Ognuno ha una sua opinione, probabilmente a caldo anche io avrei detto le stesse cose. Perdere non piace a nessuno, neanche a Francesco. Ma il giorno dopo è finito tutto. Bisogna voltare pagina. Sul campo abbiamo dimostrato di essere anche più forti della Juventus, nonostante alla fine sia arrivata una sconfitta".

SCUDETTO - "Possiamo vincerlo, certo, io ci credo. Ci possono essere errori arbitrali esattamente come ci sono gli errori dei giocatori, vanno accettati. Ma a Torino non ho mai avuto l'impressione di essere inferiore alla Juventus. Siamo molto forti e possiamo solo migliorare: molti dei nostri ragazzi giocano insieme da appena un anno, i loro stanno insieme da molto più tempo".

MOVIOLA IN CAMPO - "Dobbiamo prendere esempio dagli sport americani, è giusto dare un paio di opportunità su cui interrogarsi, per rivedere eventualmente le decisioni arbitrali. Magari una a tempo, per non rovinare la fluidità del gioco. Rispetto agli sport americani, poi, qui c’è una grande differenza: spesso le partite sono decise da una scelta, un fischio, un gol che può cambiare tutto. Pensiamo alla partita di Torino, con tre errori. La moviola sarebbe senz'altro la strada giusta, un passo avanti verso la modernità".

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+

In evidenza   Roma  
Roma, Pallotta: "Spalletti ha il nostro completo appoggio. Totti, mi aspetto una risposta"
Roma, Pallotta: "Spalletti ha il nostro completo appoggio. Totti, mi aspetto una risposta"
Il presidente giallorosso ha commentato i recenti fatti di Trigoria
In evidenza   Roma  
Roma, Pallotta: "Incontrerò presto Totti. Mancanza di rispetto? Non ho idea..."
Roma, Pallotta: "Incontrerò presto Totti. Mancanza di rispetto? Non ho idea..."
Il numero uno del club giallorosso ha detto la sua sull'allontanamento del capitano
In evidenza   Palermo   Roma
Roma-Palermo, Garcia: "Noi siamo primi, la Juve era fuori concorso"
Roma-Palermo, Garcia: "Noi siamo primi, la Juve era fuori concorso"
Il tecnico giallorosso presenta l'ultima partita di campionato