Breaking News
© Getty Images

Inter, il sindaco Pisapia: "Per la panchina dico Zenga". E sullo stadio...

Il primo cittadino del capoluogo lombardo parla delle difficoltà dei nerazzurri

INTER PISAPIA ZENGA STADIO / MILANO - Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia vota Walter Zenga per la panchina dell'Inter: il primo cittadino del capoluogo lombardo, tifoso nerazzurro, in un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport' parla delle difficoltà delle due squadre di Milano. 

In particolare indica nell'ex portiere dell'Inter il nome giusto per la panchina, ora occupata da Mazzarri: "Da sindaco noto che tutti si sentono sindaci e hanno la soluzione in tasca e non vorrei fare la stessa cosa. Il cuore comunque mi dice Zenga. Thohir? Forse i tifosi pensavano avesse la bacchetta magica e lui di trovare una squadra già pronta a vincere. Di questi tempi arrivare al pareggio di bilancio contando sugli introiti del club è difficile: chi acquista una squadra si trova a doverla sostenere finanziariamente".

Pisapia parla poi della possibilità di un nuovo stadio in città: "Al di là della collocazione, l'ipotesi non è tramontata. Non sono contrario a un secondo impianto, purché sia sostenibile. Cedere i diritti di superfice di 'San Siro'? Ora pensiamo ai lavori per la finale di Champions League, dopo il 2016 cominceremo a ragionare su come utilizzare di più lo stadio". 

B.D.S.

 

Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, Sabatini: "Spalletti candidato molto serio ma..."
Calciomercato Inter, Sabatini: "Spalletti candidato molto serio ma..."
Il responsabile dell'area tecnica di Suning ha parlato del tecnico ora alla Roma
Mercato   Roma   Inter
Roma, Spalletti: "Totti vicepresidente. Fischi? Mi hanno fatto..."
Roma, Spalletti: "Totti vicepresidente. Fischi? Mi hanno fatto..."
L'allenatore giallorosso, in scadenza di contratto a giugno, è il 'promesso sposo' dell'Inter
Mercato   Inter  
Calciomercato Inter, Oriali in arrivo dopo l'Europeo U21
Calciomercato Inter, Oriali in arrivo dopo l'Europeo U21
Addio alle Nazionali a fine giugno, quindi il ritorno in nerazzurro