Breaking News
© Getty Images

Milan, comunicato UFFICIALE sullo stadio: continua la querelle con Fondazione Fiera

Botta e risposta tra la società e l'ente proprietario del terreno

MILAN COMUNICATO STADIO FONDAZIONE FIERA / MILANO - Caos stadio per il Milan, che in questa fase non è solo alle prese con le trattative di calciomercato. Dopo gli accordi con Fondazione Fiera per la costruzione dell'impianto in zona Portello, ora l'ente passa al contrattacco dei rossoneri. Stando a quanto sostiene il presidente della Fondazione, il Milan sarebbe venuto meno ad alcuni accordi, ma la società ha già replicato con un comunicato al vetriolo. Vediamo gli ultimi step di una querelle che rischia di protrarsi a lungo e rallentare - se non bloccare completamente - i lavori. 

L'ATTACCO DI BENEDINI - E' stato il presidente di Fondazione Fiera, Benito Benedini, a lanciare il guanto di sfida a Barbara Berlusconi. Benedini al 'Corriere della Sera' ha spiegato così la situazione: "Avrei apprezzato dalla Berlusconi una telefonata per spiegarmi il motivo per cui hanno cambiato idea, ma capisco l'imbarazzo. Avevano preso impegni scritti che non stanno rispettando, impegni che per noi erano conditio sine qua non per la concessione dell'incarico. Il 2 luglio, con lettera inviataci da loro, l'AC Milan si accollava l'intera spesa senza alcuna eccezione. Questo ed altri impegni sono stati disattesi, ora la parola passa agli studi legali che dovranno studiare la situazione". 

LA REPLICA DEL MILAN - Non si sono fatte attendere le news Milan. I rossoneri con un comunicato hanno voluto precisare quanto segue: "Fondazione Fiera esprime sui giornali di oggi valutazioni non condivisibili e molto lontane dalla verità dei fatti. Sarebbe importante che la stessa rileggesse, senza fraintenderne il contenuto, quanto scritto pochi giorni fa dal Milan. Non manifestiamo certo un disimpegno verso il progetto. Anzi. Occorre però avere chiarimenti e documentazioni finora non pervenute. Ad oggi il Milan non ha potuto, come suo diritto, fare i carotaggi né ricevere le carte in merito. Nessuno sa cosa si potrebbe trovare nel sottosuolo e neppure Fiera, che è proprietaria dei terreni, ne è a conoscenza. Se si riscontrassero problemi che prima erano ignoti, ciò significherebbe che quell'area non poteva essere nemmeno proposta in locazione per realizzare uno Stadio. Inoltre è incomprensibile la fretta di Fondazione Fiera. Perchè la stessa ha fatto perdere al Milan, coi suoi continui rinvii dovuti anche a altre vicende, più di 8 mesi. La societa' Milan si augura che i toni tornino propositivi e che si prosegua il rapporto in maniera costruttiva nell'interesse reciproco". Una situazione intricata che rischia di compromettere la riuscita del progetto. Si attendono sviluppi in merito.

Mercato   Milan   Roma
Calciomercato Milan, sogno Nainggolan: la situazione
Per il centrocampista belga della Roma bisogna battere una folta concorrenza
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio