Breaking News
© Getty Images

Nazionale, Conte: "Non avrò pietà per nessuno, il talento non basta"

Il nuovo ct dell'Italia ha parlato anche di Andrea Pirlo

NAZIONALE CONTE PAROLE PIRLO CONVOCAZIONI/ ROMA - Lunga intervista rilasciata da Antonio Conte a 'Rai Sport'. Il nuovo tecnico della Nazionale ha commentato le prime convocazioni: "Il talento da solo - 'riporta 'ilmessaggero.it'- non ti fa vincere, se non sei Maradona o Messi. Chi arriva deve meritare di rimanere in Nazionale altrimenti non avrò pietà per nessuno. Meglio perderne uno o due e conquistarne 25 piuttosto che perderli tutti".

PIRLO - "Ho voluto sincerarmi che avesse ancora il fuoco sacro dentro. È un combattente come Vidal,mi ha dato disponibilità e mi basta".

SCELTA COL CUORE - "Sono stati determinanti mie moglie Elisabetta e i miei genitori, e l'entusiasmo del presidente Tavecchio che mi ha fatto sentire importante. Ho avuto poco tempo per pensare, mi sono messo subito all'opera anche perchè mi hanno insegnato che chi ha tempo non aspetti tempo".

REGOLO - "Quando c'è l'evento voglio che ci siano poche distrazioni, voglio
che i giocatori si concentrino sull'evento e non su altre cose che sia twitter o il gioco elettronico o anche le risate, ci sono momenti e momenti... momenti in cui ti diverti e altri momenti in cui devi essere sul pezzo, sono stato calciatore anch'io. Mi piacerebbe che i calciatori mi dimostrassero di essere sul pezzo".

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.