Breaking News
© Getty Images

Chievo-Juventus, Allegri: "A fine gara ero preoccupato. Coman e Buffon..."

Il tecnico bianconero ha parlato al termine della sfida contro i clivensi

CHIEVO JUVENTUS ALLEGRI PAROLE/ VERONA - Comincia bene l'avventura di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus. Il nuovo tecnico dei bianconeri - intervistato da 'Sky Sport' - ha parlato dopo la vittoria contro il Chievo per 1 a 0: "Più che arrabbiato a fine gara ero preoccupato, perché dopo tante occasioni sbagliate abbiamo rischiato nell'unica chance avversaria, su cui Buffon ha fatto una parata straordinaria. La squadra ha fatto una buona partita, gestendo a tratti discretamente bene la palla: dobbiamo migliorare molto sotto quell'aspetto. Era importante vincere la prima; ora andiamo alla sosta e recupereremo tutti i giocatori."

DIFESA A TRE - "La squadra ha lavorato bene per venti giorni con la difesa a quattro. La valutazione è stata positiva da parte mia dopo la partita col Milan. Oggi ho pensato a questo sistema di gioco per le caratteristiche del Chievo e per via della settimana in cui ci siamo allenati poco causa un'epidemia influenzale".

COMAN - "Il ragazzino ha fatto una partita da veterano: ha grande qualità e personalità. Se serve un altro attaccante? No, lui è un '96 e dobbiamo lasciarlo crescere".

CORSA SCUDETTO - "Noi non abbiamo crediti: la Roma si è rinforzata molto, l'Inter è solida, il Milan ha preso Torres, la Lazio ha fatto una buona squadra, il Napoli non è pregiudicato da una gara sbagliata a Bilbao, la Fiorentina avrà Gomez e Rossi e farà meglio dell'anno scorso. Dovremo essere pronti a battagliare tutte le domeniche."

Mercato   Juventus  
Calciomercato Juventus, UFFICIALE: riscattato Cuadrado
Il colombiano acquistato a titolo definitivo dal Chelsea
Serie A   Juventus  
Calcio, dall'Astana allo Zilina: tutte le Juventus d'Europa
Ecco le 54 squadre campione nel proprio Paese. In Ungheria si decide con lo scontro diretto al fotofinish
Mercato   Juventus   Milan
Calciomercato: Juve-Allegri, Milan-Musacchio. Inter: Conte o Spalletti
Le tre 'big' italiane stanno pensando già alle mosse estive