Breaking News
© Getty Images

Scontri Coppa Italia, colloquio Hamsik-Genny 'a carogna: ecco cosa si sono detti

Nei verbali federali il resoconto della conversazione tra il capitano degli azzurri ed il leader dei tifosi

NAPOLI FIORENTINA HAMSIK CAROGNA / ROMA - Continua a fare discutere la coversazione avuta da Marek Hamsik con Gennaro De Tommaso, noto ormai a tutti come 'Genny 'a carogna', prima dell'inizio della finale di Coppa Italia vinta dal Napoli sulla Fiorentina ed avvenuta per tranquillizzare i tifosi dopo il ferimento di Ciro Esposito nella zona di Tor di Quinto. Come riporta oggi 'La Gazzetta dello Sport', esiste un verbale che contiene tutte le frasi pronunciate dai due sotto la curva Nord dello stadio 'Olimpico': a stilarlo è stato un collaboratore della Procura Federale, che lo ha poi inviato a Stefano Palazzi e al giudice sportivo Gianpaolo Tosel, prima che venisse ovviamente girato alla Digos. "Con un tifoso morto non avremmo mai giocato, ma ci hanno assicurato che le cose non stanno così. Io ci sto mettendo la faccia. C'è un ferito, ma non per un agguato tra tifoserie", le parole del centrocampista slovacco. "Allora okay, ci metto la faccia anche io. Tanto tutti sappiamo chi siamo e dove siamo", la risposta di 'Genny 'a carogna'. Poi tutti tornano al loro posto. E si può iniziare.

Giorgio Sandri su scontri Coppa Italia e Gabriele Sandri

Scontri Coppa Italia, Daspo di 5 anni per 'Genny 'a carogna'

Serie A   Roma   Napoli
Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
Non basta il successo del Napoli. Azzurri terzi
Mercato   Milan   Napoli
Calciomercato Milan, clamoroso Donnarumma: c'è anche il Napoli
Calciomercato Milan, clamoroso Donnarumma: c'è anche il Napoli
Pronto l'assalto azzurro se non si accorda con i rossoneri. Ma ci sono pure City, Real e United
Mercato   Napoli  
Napoli, De Laurentiis: "Mertens ha rinnovato. Futuro? In Cina..."
Napoli, De Laurentiis: "Mertens ha rinnovato. Futuro? In Cina..."
Ecco le parole del presidente azzurro sul contratto del talento belga