Breaking News
© Getty Images

Verona-Napoli, Benitez: "Emergenza a centrocampo? Sono molto impegnato". E su Cannavaro...

Il tecnico dei partenopei ha parlato in conferenza stampa in vista della gara di domani contro l'Hellas

VERONA-NAPOLI BENITEZ CONFERENZA STAMPA / NAPOLI - L'allenatore del Napoli Rafa Benitez ha parlato in conferenza stampa in vista della gara di domani contro la sorpresa del campionato Hellas Verona.Ecco le sue dichiarazioni.

EMERGENZA CENTROCAMPO - "Più che preoccupato sono impegnato. Stiamo lavorando con i giocatori a disposizione, con quelli che sono fermi per infortunio e con la società per lavorare sul mercato. Stiamo cercando giocatori di livello, se uno non può arrivare ne cerchiamo un altro e nel frattempo restiamo con chi abbiamo attualmente in rosa di cui sono molto soddisfatto".

BEHRAMI - "Con tanti anni di calcio alle spalle so che i giocatori sono intelligenti. Sa che vogliamo il suo bene. Ha fatto qualche sforzo nelle ultime gare e ora non sta bene. Adesso cercheremo uno specialista per chiedere un'opinione in più e valutare l'intervento chirurgico".

CANNAVARO - "Gioca poco? E' una scelta tecnica. Non posso cambiare troppo spesso la difesa, ha avuto le sue occasioni. E' un professionista, leggo che si parla di rapporto difficile ma è soltanto scelta tecnica".

GIOCATORI CHE NON VOGLIONO VENIRE A NAPOLI - "Accade in ogni città, anche quando allenavo a Liverpool o a Valencia. E' una cosa normale nel mercato che alcuni giocatori vogliano cambiare aria ed altri no. Non ci vedo nulla di strano".

SCUDETTO - "Noi dobbiamo cercare di essere ad un livello tale che se qualcuno perde punti noi dobbiamo approfittarne. Dopo tanti anni in Spagna e in Premier League è palese che ci sia un rapporto 1:1 tra sucessi e fatturato. Nella maggior parte delle volte vince chi ha investito di più, qui a Napoli dobbiamo essere pronti nel caso le altre abbiano un problema. Il mio modello è quello fatto con il Valencia: il Real Madrid e il Barcellona erano fortissimi e noi abbiamo vinto due campionati in tre anni".

TURNOVER - "I giocatori non possono fare due partite a settimana a questi livelli, la panchina fa la differenza nelle competizioni. Vedete anche Messi e Ronaldo che non giocano sempre. Non si riescono a sostenere questi ritmi, per questo serve avere una rosa più completa possibile".

INFORTUNI - "Stiamo aspettando il recupero di Hamsik, Mesto e Zuniga. Credo che saranno importanti per noi, indipendentemente dai nostri movimenti sul mercato".

Mercato   Napoli  
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Il numero uno del club azzurro ha parlato in occasione della cena di fine stagione
Mercato   Napoli   Inghilterra
Calciomercato Napoli, Koulibaly segna e resta azzurro
Il difensore senegalese in gol nell'ultima partita al San Paolo: difficile si muova in estate
Serie A   Napoli  
Napoli-Fiorentina, Sarri: "Partita rischiosa, Mertens fenomeno"
Il tecnico azzurro: "Non era facile, i ragazzi hanno risposto bene"