Breaking News
© Getty Images

Roma-Chievo, Garcia: "Non siamo fortunati. Gervinho potrebbe farcela"

Le parole del tecnico giallorosso a due giorni dalla sfida dell''Olimpico'

ROMA CHIEVO CONFERENZA STAMPA GARCIA / ROMA - La Roma a caccia del decimo storico successo consecutivo ospita il Chievo. A due giorni dalla sfida dell''Olimpico' ecco le parole del tecnico giallorosso Rudi Garcia in conferenza stampa.

TURNOVER - "E' possibile. Ci sarà una gara anche domenica e quindi è sicuro che servirà".

ATTACCO - "L'importante è giocare con i differenti profili dei giocatori. Borriello è un attaccante d'area e ha bisogno di ricevere palloni. I nostri attaccanti dall'inizio della stagione hanno segnato gol perché la squadra gioca bene e crea occasioni da gol. Questa cosa deve rimanere".

CHIEVO - "Sarà la sfida più difficile di questo inizio di stagione perché è una squadra difficile da battere, si salva sempre molto bene e quest'anno è un caso che sia così giù. Tutti pensano che abbiamo già vinto, ma la vinceremo solo rimanendo umili. Ci vorrà la solita voglia".

GERVINHO - "Convocabile? Vedremo nei prossimi due allenamenti. Ha corso, ma vedremo. Se non è giovedì sarà domenica, ha recuperato quasi al 100%".

OBIETTIVI - Fare sprint finale con Juve e Napoli e forse Fiorentina ed Inter e mantenere lo scarto con la quarta. Se vogliamo tornare in Europa è la cosa più importante".

FORTUNA - "Non siamo fortunati. Quando perdi Maicon, Totti e Gervinho non è fortuna. Così come non è fortuna il salvataggio di Castan sulla linea. Quella è rabbia, cattiveria, come il salvataggio di De Rossi col Napoli. La nostra fortuna è che i nostri giocatori stanno dando più del 100%".

FORMA - "Con Napoli e Udinese abbiamo giocato peggio. Dobbiamo avere sempre la stessa fame. Abbiamo visto come è importante il lavoro di Borriello e anche Bradley.Borrielllo non deve giocare per il gol, quello arriverà".

LJAJIC - "Abbiamo visto quanto è importante quando entra a gara in corso. Meglio esterno o centrale? E' un giocatore duttile, come Florenzi. Può giocare dappertutto". 

PUNTI DI FORZA - "Si concentrano tutti sulla difesa, però abbiamo anche il miglior attacco insieme all'Inter. Penso che la nostra forza sia il gioco. Sicuramente possiamo migliorare ancora".

FIORENTINA-NAPOLI - "Non sapevo ci fosse questa partita sinceramente. La guarderò, ma non ci interessano i risultati degli altri".

LILLE - "Somiglianze tra questa Roma ed il mio Lille che vinse il campionato? Sì perché io sono lo stesso, altrimenti non farei bene il mio lavoro. Il resto però è diverso, c'è anche molto più entusiasmo".

SERIE A -
"Il livello è molto alto. Abbiamo dovuto fare una cosa straordinaria per stare davanti a Juventus e Napoli. Anche Fiorentina ed Inter stanno facendo bene e non dimentico il Verona. Non ci sono squadre deboli, dovremo stare attenti".

PALLONE D'ORO -
"Ci sono i soliti Messi e Ronaldo, ma quest'anno credo sia l'anno di Ribery. Spero vinca lui. Pirlo è fortissimo, ma in Italia ci sono altri giocatori forti come Balotelli".
 

Mercato   Milan   Roma
Calciomercato Milan, c'è il piano della Roma per 'scippare' Kalinic
Il club giallorosso ha intenzione di inserire nell'affare una contropartita gradita alla Fiorentina
Mercato   Roma  
Calciomercato Roma, ecco l'allenatore: scelto Di Francesco
I giallorossi punteranno sull'attuale tecnico del Sassuolo per il dopo Spalletti
Mercato   Roma  
Calciomercato Juventus, da Keita a Vecino: cercasi rinforzi in Serie A
I bianconeri vogliono rinverdire la rosa con giocatori esperti del campionato italiano